Alcuni dei migliori mito per i bambini

Ogni cultura ha la sua mitologia contain le storie contengono eroi, creature mitiche dei, dei e dei, così come la tecnologia avanzata, e luoghi incredibili. Anche se la loro autenticità è messa in discussione, tuttavia, la loro esistenza è la prova del fascino immenso weas esseri umani sono attratti da questi racconti.

La mitologia indiana è una raccolta ampia e antiquata di storie che sono allo stesso tempo stimolanti e divertenti, e hanno anche un importante messaggio morale dietro di loro.

Cosa imparano i bambini dalla mitologia?

La mitologia può insegnare concetti morali per i bambini, in un modo che mantiene la loro attenzione. Ecco alcune delle cose che i bambini possono imparare dalla mitologia.

Itera Bene vs Male

La mitologia può insegnare ai bambini la distinzione tra male e bene, ribadendo ogni volta l’importanza di fare il bene. Dimostra anche che il bene prevale sempre sul male.

Incoraggia l’immaginazione

La mitologia è un regno distinto dal resto, con tecnologia moderna, creature mistiche e immagini incredibili. Invia le menti dei bambini che corrono nella direzione di immaginare ogni oggetto di cui sentono parlare. Imparano anche che non c’è limite a ciò che puoi fare quando hai una mente creativa.

 

Espone i bambini alla cultura

I bambini scoprono il significato e il significato delle celebrazioni e delle tradizioni che sono comunemente osservati nella tradizione indiana. La mitologia li aiuta a capire perché le cose accadono così come sono, saziando la curiosità delle loro menti.

Insegna il rispetto

Il rispetto è inestricabilmente legato alla disciplina. La mitologia può insegnare ai bambini a rispettare i loro insegnanti, genitori e gli altri. Questo aiuta a migliorare la disciplina tra i bambini.

Mette in mostra il potere dell’amore

Se è affetto per gli insegnanti, i membri della famiglia, Dio, la Mitologia insegna ai bambini che l’amore è l’arma definitiva e che non c’è niente di più importante dell’essere fedeli a coloro che ami, indipendentemente dalle circostanze.

Libro dei miti greci di D’Aulaires, di Ingri D’Aulaires

La migliore educazione non può essere completa senza una parte sostanziale della mitologia greca. Non c’è metodo migliore per soddisfare questo requisito letterario che attraverso la collezione D’Aulaires.

Tutti gli dei e le dee dell’antica Grecia sono rappresentati in questo bellissimo, grande classico che è splendidamente illustrato e sapientemente descritto. I giovani lettori sono stupiti dal potente Zeus come il dio dell’universo. Saranno affascinati dalla bellissima dea della saggezza Athena.

Sconcertato dal potere di Era la regina dell’Olimpo e rabbrividito dall’afoso Poseidone che è il sovrano dell’oceano. Questi immortali che possono essere piuttosto impertinente flit e danza, sono sexy e anche ottenere un po ‘ snobbato. Da piccoli litigi a azioni eroiche, le loro azioni coprono la gamma di personalità devote e mortali.

Merlino e la creazione del Re, di Margaret Hodges

Una rivisitazione delle quattro storie arturiane “La spada nella pietra”, “Excalibur”, “La Signora del lago” e “L’ultima grande battaglia”, che presentano Merlino e Re Artù, nonché altri personaggi noti.

Racconti medievali preferiti, di Mary Pope Osborne

Nella loro collaborazione 4th e finale dei più famosi narratori Mary Pope Osborne e Troy Howell presentano nove storie più amate dall’età dell’onore, della cavalleria e dell’incanto.

Questa collezione è piena di nove storie meravigliose dall’Europa medievale, dall’enigmatico regno celtico che fu Finn MacCoul al mondo incantato di Re Artù. I lettori incontreranno Re Artù, il venerato personaggio eroico francese Roland e l’affascinante ribelle inglese Robin Hood.

Scopriranno il brutale capo Beowulf, l’affascinante cavaliere Sir Gawain e il coraggioso giovane principe Hagen. Inoltre, saranno intrattenuti e istruiti attraverso l’esemplare Lupo mannaro di Marie de France e l’amato ma intelligente gallo Chanticleer di Chaucer.

Non una damigella in pericolo, di Jane Yolen

I 13 racconti popolari citati condividono una cosa Sono tutti intelligenti, forti eroine coraggiose, e non una damigella che ha bisogno di aiuto! Da Bradamante il forte cavaliere femminile dell’età medievale dal cavaliere medievale Bradamante, e a Li Chi, la ragazza cinese che uccide un serpente terrificante e salva la città le eroine impiegano le loro abilità, saggezza e potere per raggiungere i loro obiettivi.

Lascia un commento